Rock Impressions

Lelio Padovani LELIO PADOVANI - The Big Picture
Selfproduced

Dopo “Unknow Evolution” il chitarrista Parmense ritorna a noi con questo nuovo lavoro ed una attenzione maggiore nei confronti della melodia. Lelio è stato membro del gruppo Metal Legacy con il quale è anche autore di un demo, ma soprattutto è diplomato in chitarra rock e fusion presso l’Accademia di Musica Moderna di Modena, dove ancora oggi insegna.

La costruzione ritratta in copertina è un ponte che assieme al titolo del cd rappresenta l’intricata realizzazione delle canzoni effettuate in piccoli dettagli. Ma attenzione, non siamo davanti ad un disco ipertecnico con intrigate fughe dello strumento, ma bensì ci troviamo in mano un lavoro più propenso alla melodia, a volte Prog, a volte Rock e Fusion.

Il disco è interamente strumentale e comincia con “Escape”, nella quale emerge immediatamente tutto l’amore di Lelio per la chitarra. Breve ma intenso. In “The Novel” siamo al cospetto di un momento allegro e spensierato, fluttuante fra il Prog ed il Rock, mentre nella successiva “On The Beach” le atmosfere Fusion (alla Uzeb tanto per intenderci), affiorano di tanto in tanto. Il brano a cui Lelio è più affezionato è “The Brave Melody”, in esso si ascoltano scorribande sonore susseguite da una ritmica volutamente semplice e diretta atta ad esaltare ancora di più il lavoro chitarristico. Dietro un grande uomo deve esserci per forza una grande donna e “Serena’s Diary” è dedicata proprio alla sua paziente ragazza. Con “In The Big Picture” ascoltiamo riff suonati con la sette corde e la bella “22 Novembe” è invece una nuova traccia acustica. Si chiude con la buona “Into The Unknow”, traccia lunga che si riallaccia volutamente al precedente album.

“The Big Picture” è un disco più che sufficiente, anche se certe spigolature in fase di arrangiamento andrebbero smussate, ma se andiamo a considerare che Lelio suona tutte le parti strumentali, allora non possiamo fare altro che complimentarci con lui. Disco consigliato agli amanti della chitarra ma senza troppi fronzoli. MS

Altre recensioni: Chasing the Muse

Intervista

Sito Web + MySpace


Indietro alla sezione P

 

Ricerca personalizzata

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live | FTC | MySpace | Born Again |