Rock Impressions

Slivovitz - Bani Ahead SLIVOVITZ - Hubris
Moonjune
Distribuzione italiana: IRD
Genere: Jazz Rock
Support: CD - 2011


Tornano i napoletani Slivovitz con il terzo album e una carriera di oltre dieci anni alle spalle, la band partenopea si è distinta per la particolare abilità di miscelare sonorità molto differenti, sostanzialmente si tratta di una fusion con molti inserti etnici, world music e tanta voglia di suonare.

Questo nuovo disco è composto di otto brani tutti molto musicali, come nel precedente, un sound contagioso, che mette allegria e voglia di sole, che sa mediare partiture spericolate e complesse con melodie incantevoli e suadenti. L’avvio ricorda un classico giro hard rock, ma è solo un attimo, perché come entrano i fiati è tutta un’altra musica, ritmi incalzanti e tanta fusion in piena libertà espressiva. La musica degli Slivovitz è strumentale e brano dopo brano si procede ad aggiungere colore e calore, dalle partiture frenetiche iniziali si passa con scioltezza ad altre più meditative, ma non meno coinvolgenti e in ogni contesto la band si esprime al meglio. C’è tanta energia, voglia di divertire e anche passaggi meditativi e poetici, un disco molto completo, in grado di appagare anche i palati più esigenti, ottimamente suonato e prodotto.

Gli Slivovitz con questo nuovo disco continuano a fare scintille ed è sempre un gran piacere poterli ascoltare, speriamo che la loro musica continui su questa strada, non nel senso di ripetersi, ma nel senso di mantenere sempre queste splendide doti. GB

Altre recensioni: Hubris

Sito Web + MySpace


Indietro alla sezione S

Flash Forward Magazine

 

Ricerca personalizzata

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live | FTC | MySpace | Born Again |