Rock Impressions

Signorile - A Song 4 Each Day... CLAUDIO SIGNORILE - A Song 4 Each Day...
Selfproduced
Distribuzione italiana: -
Genere: Virtuoso
Support: mCD - 2011

I bassisti italiani sono in fermento, dopo gli ottimi lavori di Alberto Rigoni e Dino Fiorenza ecco arrivare il funambolico Claudio Signorile, che nello stile mi ha ricordato molto Stuart Hamm, in bilico tra classica, fusion e solismo carico di virtuosismi. Non ho molte notizie biografiche su questo artista, che proviene da Bari e che su questo disco ha fatto quasi tutto da solo, aiutandosi con campionatori.

Claudio mette subito in mostra le sue capacità nella opener “Inspiration”, molto fusion e molto musicale, grande attenzione alle melodie, che il basso esalta con note calde e ricche di pathos. “Clenching” è più sperimentale e personale, Claudio ricama giri pregevoli e il suo basso diventa qualcosa di vivo nelle sue mani. “Melodic Bass Solo” è intimista e avvolgente, una piece dove Signorile mostra il suo lato più romantico ed emozionale, condito sempre da grandi virtuosismi. “Bora” parte lenta poi via, via si fa sempre più esuberante, fino a toccare intrecci impossibili. “Interlude” è breve, ma Claudio ci mette tutto il suo impegno per farne una piccola gemma. La title track è molto melodica. Chiude la complessa “Dark Rain” dove il nostro esibisce tutta la sua bravura, non c’è nulla da dire, Signorile possiede una tecnica eccellente.

È sempre un piacere scoprire artisti italiani di valore, non sono certo campanilista, ma sappiamo tutti quanto sia difficile nel nostro paese mettere a frutto le doti musicali, quindi onore al merito e in alto il tricolore! GB

MySpace


Indietro alla sezione S

 

Ricerca personalizzata

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live | FTC | MySpace | Born Again |