Rock Impressions

Sham Rain SHAM RAIN - Sameplace Else
Firebox

Secondo album per i finlandesi Sham Rain, un gruppo dedito ad un gothic etereo e molto ottantiano che all’attivo ha anche un paio di mini cd. Il sound di questi artisti pesca a piene mani dagli anni ottanta, ma il risultato non risulta assolutamente datato perché mediano certe melodie tipiche di quegli anni con un’attitudine molto moderna, vicina al gothic metal più riflessivo e malinconico. Provate ad immaginare un incrocio fra i Depeche Mode e gli HIM tanto per avere un’idea, seppur vaga, del tipo di musica che vi attende in questo cd.

Già il disco di debutto ci aveva mostrato una band dotata di personalità, ma questo nuovo lavoro mostra un progresso notevole sia dal lato songwriting che dal sound. Si parte subito con atmosfere lente e cariche di suggestioni malinconiche, con un titolo che è tutto un programma “Into Nothingness”, una traccia che pian piano ti cattura col suo crescendo ipnotico e tribale e le sue sonorità sospese. Le chitarre di “Still Aeon” sono maledettamente ottantiane, anche se il ritmo è molto più rock, un perfetto esempio di quanto dicevo in apertura. “To Leave” è una ballata non particolarmente originale, ma funziona. “Aura” è un lento etereo, abbastanza sofferto. Solo un po’ più ritmata risulta “Slow Motion”, si respira sempre quell’aria ottantiana con delle belle melodie vocali. “The Missing Pieces” è un altro pezzo atmosferico ed etereo bello, ma che non aggiunge molto a quanto già proposto. Sulla stessa linea le due tracce successive, per finire con “The Empty Flow” che riporta un po’ di energia ed è questa la dimensione che preferisco di questo gruppo.

Il disco è partito molto bene, poi nella seconda metà si è un po’ adagiato a livello compositivo, ma resta un lavoro altamente godibile e sopra la media delle produzioni attuali. Gli Sham Rain sono un gruppo in crescita e sono sicuro che il prossimo lavoro sarà ancora meglio. GB



Indietro alla sezione S

| Home | Articoli | Interviste | Recensioni | News | Links | Chi siamo | Rock Not Roll | Live |